ALCHIMISTA NEL WEB

ALCHIMIA

Tutto ciò che ci riguarda e tutto ciò che ci circonda e quindi tutta la nostra realtà è trasformabile oltre che plasmabile a nostro piacimento, che ci crediate o meno.

Qui vi lascio il link ad un altro blog dove pubblico articoli che riguardano perlopiù l’esoterismo e l’alchimia, ma anche altro che può servire per educare ed informare le persone a vivere in maniera armonica con se stessi e con la propria realtà.

Se siete interessati anche solo per curiosità cliccate QUI

“Più a fondo vi scava il dolore, più gioia potete contenere.”

                                                                                            Khalil Gibran 

“Tempo e dolore sono inseparabili.”

                                                                                             Eckhart Tolle 

“La più alta forma di intelligenza umana è la capacità di
osservare senza giudicare.”

                                                                                  Jiddu Krishnamurti

 

“È forse la paura ad impedirvi di intraprendere una azione?
In tal caso dovete riconoscere la paura, osservarla, rivolgerle
la vostra attenzione, essere pienamente presenti di fronte ad
essa. Così facendo spezzate il legame fra la paura ed il vostro
pensiero. Non lasciate che la paura si innalzi fino alla vostra
mente.”
Eckhart Tolle

 

“Quando c’è dolore, il sistema nervoso subisce un grande
shock, è un enorme colpo sia per la parte fisiologica che per
quella psicologica dell’essere. Di solito cerchiamo di vincere il
dolore prendendo qualche sostanza, dandoci al bere o
attraverso qualche forma di religione. Oppure diventiamo
cinici e accettiamo le cose come inevitabili. Possiamo
approfondire questa questione seriamente? È possibile non
fuggire affatto dal dolore?
Mio figlio è morto e c’è un dolore immenso, un grande shock, e
scopro di essere veramente solo. Non posso affrontare questa
cosa, non posso sopportarla, e cerco qualche fuga. Ci sono
molti modi per fuggire da questo stato: mondani, religiosi o
filosofici e questa fuga è uno spreco di energia. È possibile non
fuggire di fronte a nessun dolore? Il dolore della solitudine,
dell’angoscia, di uno shock, ma rimanere completamente con
l’evento, con questa cosa chiamata sofferenza, è possibile?
Possiamo sostenere qualsiasi problema, stare lì senza cercare
di risolverlo, cercando di guardarlo e di tenerlo fra le mani
come se fosse un bellissimo e prezioso gioiello? La bellezza di
quel gioiello è talmente affascinante, talmente magnetica che
continuiamo a guardarlo. Allo stesso modo, se potessimo
tenere completamente il nostro dolore, senza il minimo
movimento di pensiero o di fuga, l’atto stesso di non fuggire
da quel fatto porta a un totale scioglimento di ciò che ha
causato dolore.”
Jiddu Krishnamurti

 

“Focalizzate l’attenzione sull’emozione dentro di voi.
Accettate la sua esistenza. Non pensateci, non lasciate che
l’emozione diventi pensiero. Non giudicate o analizzate;
osservate. Diventate consapevoli delle sensazioni legate
all’emozione, ma anche di Colui che osserva, l’Osservatore
Silenzioso.”
Eckhart Tolle

 

“Nel momento in cui lo osservate, ne avvertite in voi il campo
energetico e vi rivolgete la vostra attenzione, l’identificazione
è interrotta. Così avete raggiunto il potere di Adesso.
L’inconsapevolezza lo crea; la consapevolezza lo trasforma in
se stessa. San Paolo disse: ‘Ogni cosa si rivela con
l’esposizione alla luce, e tutto ciò che è esposto alla luce
diventa a sua volta luce’. Se lo combattete creerete un conflitto
interiore e pertanto ulteriore dolore. Osservarlo è sufficiente.
Implica accettarlo come parte di ciò che esiste in quel
momento. Il corpo di dolore si compone di energia vitale
intrappolata che si è staccata dal nostro campo energetico
totale ed è diventata temporaneamente autonoma attraverso
il processo innaturale di identificazione con la mente.”
Eckhart Tolle

Se volete saperne di più sull’alchimia pratica vi esorto a visitare QUI

Buona Luce P.A.P.S.